La settimana tipo

La progettazione di iniziative finalizzate a contribuire all’aumento e al mantenimento del benessere delle persone anziane deve necessariamente considerare che tale popolazione è sempre più ampia e sempre più disomogenea: età (aumentano i grandi anziani, così come gli anziani efficienti, attivi e autonomi), genere (molte più donne), condizione di salute, condizione sociale, livello di istruzione, attività svolte in precedenza e attività attuali, luogo di vita, rapporti con la famiglia e la parentela, reti sociali, impegno sociale (ludico, religioso, culturale, politico, ecc.), richiedono l’offerta di programmi differenziati.

Un punto li accomuna, come appartenenti a coorti di nascita che risalgono alla seconda e terza decina del secolo scorso, fino alla quarta: l’avere vissuto esperienze di vita e di mantenimento della salute molto lontane dal frame bio-medico attuale; l’essersi dovuti adeguare piuttosto rapidamente a questo frame, assumendone linguaggio, concezioni, pratiche; l’essersi dovuti rapidamente trasformare in utenti competenti dei servizi sanitari (prima mutualistico-aziendali, poi nazionali); l’aver dovuto integrare e conciliare il sapere ricevuto dalle generazioni loro precedenti (genitori, nonni, zii, ecc.) con il sapere biomedico che nel frattempo si è fatto strada.

Proprio le difficoltà di questa integrazione talvolta indicono o forme di fragilità e di scarsa fiducia nelle proprie competenze, che danno origine al ricorso considerato eccessivo ai servizi di salute (medico di base o specialista) e all’abuso di farmaci, o a forme di sfiducia verso il sapere medico, con l’abbandono di terapie necessarie alla buona qualità della vita e al mantenimento di condizioni di equilibrio e l’adozione di stili di vita contrari a quanto la medicina attuale consiglia alla popolazione anziana.

Per i motivi sopra elencati le settimane di soggiorno previste a Cesenatico e a Bardonecchia proprongono al proprio interno un percorso integrato con i seguenti obiettivi:

  1. condurre i partecipanti a riconquistare fiducia nel loro sapere del passato, tradizionale ed esperienziale, confrontandolo e validandolo alla luce delle acquisizioni della moderna medicina;
  2. rafforzare la capacità di ascolto di sé e dei propri bisogni, anche con l’apprendimento di tecniche specifiche per la consapevolezza;
  3. offrire percorsi di apprendimento dei fondamenti per l’adozione di stili di vita adeguata al mantenimento della salute e del benessere (cucina e alimentazione, movimento, utilizzo di rimedi naturali, )

In linea con questi obiettivi i temi di approfondimento che per l’edizione 2019, a Cesenatico e a Bardonecchia, integreranno la ricca proposta di escursioni e momenti ricreativi, riguarderanno nello specifico tre aree che riteniamo abbiano un forte impatto per i partecipanti:

    1. Salute ed esperienza nel passato e nel presente
    2. Alimentazione e cucina
    3. Tecniche di rilassamento e ginnastica dolce

Salute ed esperienza: costruire la salute di oggi grazie al sapere di ieri

Lo sviluppo del progetto Healthy Ageing, avviato lo scorso anno con la collaborazione dell’Università del Piemonte Orientale continuerà anche quest’anno con i seguenti obiettivi

  • favorire l’empowerment degli ospiti;
  • favorire la costruzione di competenze in ambito di salute, alimentazione, attività fisica, gestione emotiva e relazionale secondo un metodo partecipativo che valorizzi la personalizzazione e l’ascolto;
  • favorire l’acquisizione stabile di queste competenze come valore aggiunto della vacanza

Il percorso sarà strutturato nelle seguenti fasi:

  • In un primo momento l’équipe di lavoro si occuperà di raccogliere punti di vista ed esigenze presenti nel gruppo sui temi delle pratiche relative all’alimentazione e al benessere attraverso un metodo di carattere partecipativo, in modo da prevedere l’ascolto di ciascun ospite che lo desideri per raccoglierne le singole esigenze;
  • Gli elementi raccolti saranno in una seconda fase utilizzati come elementi di partenza degli incontri sia relativi al benessere inteso in un’accezione più generale sia relativi all’alimentazione con il fine di adattare i percorsi alle differenti esigenze dei partecipanti;
  • Al termine dei moduli saranno organizzati dei gruppi di confronto tra partecipanti, condotti da personale specifico, per raccogliere gli esiti degli incontri e comprendere come la partecipazione ai moduli abbia permesso di modificare i comportamenti degli ospiti;
  • Alla fine di ogni settimana il personale educativo avrà il compito di scrivere un breve report sugli elementi raccolti dai partecipanti e sullo svolgimento delle attività con l’obiettivo di tenere traccia e descrivere il percorso

Alimentazione & Cucina

Una settimana dedicata al benessere pone come obbiettivo anche l’acquisizione di un corretto stile di vita legato all’alimentazione e alla dieta. La dieta mediterranea è riconosciuta come un buon compromesso tra gusto e  salute, ricca di varietà ma allo stesso momento equilibrata in termini di elementi nutritivi assimilati. Non solo. Essa si basa soprattutto su una filiera corta, che parte dagli agricoltori per arrivare sulle tavole cercando di mantenere il forte legame con il territorio.

L’Emilia Romagna e il Piemonte, terre con una tradizione gastronomica secolare, ben si prestano ad affrontare questi temi aggiungendo un pizzico di piacere derivante dalle visite presso agriturismi e aziende di produzione alimentare radicate sul territorio. Parliamo di salumi, formaggi, verdure e frutti che questi territori hanno saputo far propri producendo un sapere che va ben oltre ciò che si può immaginare.

La sapienza dei contadini e dei produttori consentirà ai partecipanti di comprendere come ogni prodotto si differenzi in sotto tipologie con caratteristiche chimiche ed organolettiche ben differenti che si prestano quindi a tipologie di alimentazione molto varie.

Gli elementi raccolti durante le escursioni saranno implementati dai consigli di un esperto dietista e dai cuochi delle strutture per aiutare i partecipanti a comprendere come bilanciare la necessità di una sana alimentazione con l’imprescindibile bisogno di non perdere il gusto delle varie pietanze. Le modalità di cottura, di conservazione degli alimenti, di lavaggio, ma anche i tipi di aromi utilizzati possono modificare le qualità organolettiche e il gusto di ogni cibo e proprio da questo punto parte il percorso sull’alimentazione e sulla cucina che cerca di coniugare i consigli degli esperti per una dieta salutare con le pratiche utilizzate dai partecipanti per arrivare ad un punto comune che consenta di mettere insieme esigenze a volte così  differenti.

Tecniche di rilassamento e ginnastica dolce

Durante la giornata, sia alla mattina che alla sera, saranno programmate sessioni di ginnastica dolce rivolte  ai partecipanti. Il movimento è elemento essenziale a qualunque età, ma ancor di più all’età dei partecipanti alla vacanza.

Potranno inoltre essere utilizzate attrezzature per facilitare i movimenti. La ginnastica, condotta direttamente dal personale di animazione, sarà di tipo dolce, adatta a chiunque. Il suo obiettivo non è il rafforzamento muscolare ma la tonificazione del proprio corpo. Il fine è programmare semplici esercizi che i partecipanti potranno ripetere anche a casa propria di un ottica di implementazione delle proprie  competenze.

Il personale medico e infermieristico presente in struttura aiuterà ad adattare le attività in caso di necessità particolari. L’equipe avrà quindi il compito di aiutare ogni ospite, partendo da ciò che eventualmente viene già fatto nel proprio contesto, a trovare le modalità più adatte per mantenersi in movimento con semplicità e senza necessità di particolari supporti specifici.

Animazione

Durante la giornata e, in particolare la sera, saranno organizzate attività di gioco e animazione condotte in gruppo e strutturate con la partecipazione degli ospiti stessi.

Nella programmazione saranno inoltre inseriti laboratori manuali e artistici condotti direttamente dal personale di animazione. Durante la settimana  saranno organizzate due uscite serali al Porto Canale di Cesenatico, con navetta, e al centro di Bardonecchia